fg_15ott-31dic
Trend e Consumi

Nocciole, Turchia, Azerbaijan e Georgia “alleati” nella produzione

nocciole
Redazione
Scritto da Redazione

L’annuncio arriva direttamente dal premier turco, Recep Tayyip Erdogan.

Si sposta ancora di più verso oriente il polo mondiale delle nocciole. Se infatti la Turchia, già oggi, sfiora il 70% della produzione mondiale, seguita a lunga distanza dall’Italia, ora arriva l’annuncio di una cooperazione nella produzione di questo frutto da parte di Turchia, Azerbaijan e Georgia. La dichiarazione è dello stesso premier turco, Recep Tayyip Erdogan, il quale ha aggiunto che la cooperazione in questo settore è molto importante.

La Turchia, di gran lunga il più grande produttore mondiale di nocciole, ha esportato durante lo scorso anno 280.000 tonnellate di prodotto, per un fatturato di 1,6 miliardi di dollari, trovando come principali mercati di sbocco la Germania, l’Italia e la Francia.

La Georgia, da parte sua, nel corso del 2018 ha esportato 13.000 tonnellate, per un valore di 69,7 milioni di dollari. Da notare, tra l’altro, che proprio negli ultimi mesi questo paese ha scalato la classifica dei grandi produttori, portandosi dal quinto al quarto posto, dopo Turchia, Italia e Stati Uniti.

La produzione di nocciole in Azerbaijan, infine, è in forte ascesa. Esse sono infatti diventate tra le principali merci di esportazione di questo paese, dopo il petrolio e i prodotti del gas. Gli esperti del settore prevedono esportazioni annuali per un valore di 150-200 milioni di dollari nel prossimo futuro. Attualmente, l’Azerbaigian esporta nocciole in più di 25 paesi e, nel 2018, ha esportato 18.223 tonnellate di nocciole sgusciate per un valore di 93,5 milioni di dollari.

 

Scrivi un Commento