fg_15ott-31dic
Trend e Consumi

Frutta secca, +23,3% di export nei primi cinque mesi del 2019

frutta secca
Redazione
Scritto da Redazione

In aumento anche le importazioni, che a livello di quantitativi registrano un + 15,6%.

Prosegue il grande momento della frutta secca ed essiccata, che continua a registrare numeri in forte crescita rispetto allo scorso anno. Secondo le elaborazioni di Fruitimprese su dati Istat, nel periodo gennaio – maggio 2019 i quantitativi di frutta secca ed essiccata esportati sono aumentati del 23,3%, passando da 20.565 tonnellate a 25.366 tonnellate. In termini di fatturato, la progressione rispetto all’analogo periodo dello scorso anno è stata del 10,8%, con 171,06 milioni di euro, rispetto ai 154,41 milioni di euro del 2018.

Anche le importazioni sono in netto aumento: +15,6% nei primi cinque mesi del 2019, il che significa essere passati dalle 78.469 tonnellate di gennaio – maggio 2018 alle 90.709 tonnellate di gennaio – maggio 2019. A livello di valore, ciò significa un + 15%, con 462,24 milioni di euro rispetto ai 401,83 milioni di euro.

Dando uno sguardo agli altri generi ortofrutticoli, sul fronte dell’export c’è da registrare una buona ripresa delle esportazioni di frutta fresca (+19,4%), che non è tuttavia supportata dal fatturato (-10%). Sostanzialmente stabili legumi e ortaggi, in calo gli agrumi e in caduta libera le esportazioni di frutta tropicale (-25,1% in quantitativi). Dal punto di vista delle importazioni, calano quelle di frutta fresca e di frutta tropicale, crescono nettamente in valore (+35,3%) quelle di legumi e ortaggi.

 

Scrivi un Commento