Prodotti

Mandorle, la Almond Board of California annuncia gli obiettivi al 2025

mandorle
Redazione
Scritto da Redazione

Efficienza idrica, zero sprechi, lotta ai parassiti e qualità dell’aria sono le priorità fissate per i prossimi sei anni.

La Almond Board of California, associazione che rappresenta i produttori di mandorle californiani, i quali detengono una quota di circa l’80% della produzione mondiale, ha fissato nuovi importanti obiettivi entro i prossimi sei anni. Si tratta degli Almond Orchard 2025 Goals, che si possono sintetizzare in quattro punti chiave: efficienza idrica, zero sprechi, lotta ai parassiti e qualità dell’aria.  

“Ci siamo sempre impegnati a minimizzare l’impatto ambientale e a essere dei buoni vicini, e l’esperienza lo dimostra. Ma per la prima volta, stabiliamo pubblicamente degli obiettivi sul modo in cui coltiveremo in futuro e ci impegniamo a essere totalmente trasparenti in merito ai progressi che stiamo facendo” ha detto Holly King, presidente dell’Almond Board of California.

“Si tratta – ha proseguito King – di obiettivi impegnativi, non c’è dubbio, ma è una responsabilità che nasce dalla nostra leadership e dall’impegno verso l’innovazione. Siamo entusiasti di iniziare questo viaggio”. Gli Almond Orchard 2025 Goals, come anticipato, puntano su quattro aree chiave. La prima è quella di ridurre l’uso di acqua per la coltivazione delle mandorle: dopo il -33% per mezzo chilo di mandorle raggiunto negli ultimi vent’anni, la volontà è quella di tagliare il consumo idrico di un altro 20% entro il 2025. Almond Board of California si impegna inoltre a raggiungere zero sprechi, attraverso un impiego ottimale di tutti i sottoprodotti dei mandorleti, e ad ampliare del 25% l’adozione di strumenti per la lotta ai parassiti che risultino rispettosi dell’ambiente. L’ultimo obiettivo è quello di migliorare la qualità dell’aria durante il raccolto della mandorle. Queste ultime infatti vengono scosse e fatte cadere in terra, dove vengono lasciate seccare al sole prima di essere spazzate e raccolte. Un processo che può creare polvere nelle comunità locali. Per eliminare questo problema, la almond community si impegna entro il 2025 a ridurre la polvere prodotta durante il raccolto del 50%.

Oltre agli obiettivi del 2025, i coltivatori di mandorle della California continuano a supportare la ricerca in altre aree cruciali, investendo, solo quest’anno, in sette nuovi progetti focalizzati sulla salute delle api. Questi sforzi si basano su un’eredità di $3,2 milioni investiti in 120 progetti di ricerca dal 1995 per far fronte ai cinque più importanti fattori che incidono sulla salute delle api. In questo impegno continuo per la salute delle api, l’Almond Board ha sviluppato anche un elenco completo di Honey Bee Best Management Practices per i coltivatori di mandorle della California.

Scrivi un Commento