fg_15ott-31dic
Aziende

Il “Detox Mix” di Besana nella selezione “Trade Innovation Show” di Anuga

besana detox
Redazione
Scritto da Redazione

Lo snack a base di mandorle, mirtilli rossi e anacardi, commercializzato a marchio Almaverde Bio, ha ottenuto consensi e apprezzamenti a livello internazionale.

All’edizione 2019 di Anuga, la più grande fiera dell’agroalimentare dedicata al Food&Beverage, il Gruppo Besana si distingue puntando sul biologico “on the go”. Lo speciale “Detox Mix”, uno snack a base di mandorle, mirtilli rossi e anacardi, proposto in una pratica confezione da 30 grammi e commercializzato a marchio Almaverde Bio, è stato infatti selezionato per il “Trade Innovation Show”.

Si tratta dello speciale concorso che la fiera di Colonia dedica ogni anno ai prodotti più innovativi, sostenibili e creativi, le cui nomination sono curate da una giuria internazionale composta da giornalisti specializzati e analisti di mercato.

“La storia di Besana – spiega Riccardo Calcagni, Amministratore Delegato del Gruppo – da sempre è fatta di innovazione e globalizzazione. Del resto non è un caso se, in 100 anni di storia e con la famiglia Calcagni sempre al timone, Besana è diventata un’eccellenza italiana dell’export, con il 90% del fatturato, pari a oltre 200 milioni di dollari, realizzato proprio sui mercati esteri”.

Il mix biologico di frutta secca e disidratata è stato selezionato poiché risponde alle tendenze di consumo in atto: sia per la qualità e la selezione degli ingredienti, che offrono una fonte preziosa di Vitamina E, sia per il pratico formato tascabile. Sempre più spesso infatti i tre classici pasti al giorno vengono sostituiti da piccoli spuntini, consumati fuori casa e on the go. Si richiede dunque la comodità dello snack, senza rinunciare alla qualità.

“Se oggi la frutta secca è entrata a pieno titolo fra i nutrienti della dieta mediterranea – afferma l’AD del Gruppo – si deve anche alla grande attività culturale ed educativa che abbiamo svolto negli anni, nei mercati interni e internazionali. Continua intanto il nostro impegno sul fronte della sostenibilità. Nei processi produttivi stiamo già raggiungendo gradualmente un riciclo quasi totale. Ora stiamo lavorando sul packaging per garantire anche qui un sempre più alta percentuale di recupero”.

Scrivi un Commento