Prodotti Aziende Industria Dolciaria

A Besana l’Oscar dell’imballaggio 2016

besana
Marco Pederzoli
Scritto da Marco Pederzoli

Besana ha vinto l’Oscar dell’imballaggio 2016. L’evento, organizzato dall’Istituto Italiano Imballaggio e Conai col patrocinio di Altroconsumo, Ipack-ima e Politecnico di Milano, è avvenuto venerdì scorso presso la sede del Corriere della Sera, in Sala Buzzati. Il Gruppo Besana si è aggiudicato l’ambito riconoscimento di Best Packaging 2016 grazie alla nuova soluzione “Smile Lite”, applicata sui propri packaging a vaschetta. Il Gruppo, peraltro, non è nuovo a riconoscimenti di questo genere. Nella sua quasi centenaria storia si è sempre contraddistinto per la spiccata propensione all’innovazione, sia di prodotto che di processo, oltre che per l’attenzione al rispetto ambientale.

Il prestigioso riconoscimento è stato ritirato da Riccardo Calcagni e Gianpaolo Gentile, rispettivamente amministratore delegato e responsabile packaging di Besana.

La soluzione premiata, che è stata brevettata, nasce dall’esigenza di migliorare il tradizionale sistema usato per la chiusura delle vaschette in plastica, integrando la sostenibilità ambientale di un film sigillante in PET con la praticità di un coperchio richiudibile. Una soluzione ideale, in grado di soddisfare contestualmente le esigenze del consumatore e ridurre l’impatto ambientale del packaging.

Più nello specifico, la soluzione è composta da due strati di film in poliestere che vengono separati durante l’apertura. Lo strato inferiore del film rimane saldato alla vaschetta fungendo da bordo interno, atto anche a frenare la fuoriuscita di briciole quando si preleva il prodotto. Lo strato superiore viene sollevato ed una linguetta ergonomica ne facilita l’apertura. Uno speciale adesivo idoneo al contatto alimentare garantisce la richiusura per decine di volte, evitando così gli sprechi alimentari dovuti al deterioramento del prodotto dopo l’apertura della confezione. Tale soluzione soddisfa quindi il bisogno di richiudibilità e tenuta ermetica dell’imballaggio con il solo film, senza dover ricorrere anche ad un coperchio. Gli effetti positivi che si ottengono sono molteplici: riduzione del consumo di materie plastiche (oltre 7 volte) rispetto ad una soluzione standard con coperchio; riduzione del consumo di anidride carbonica, riduzione dei costi di smaltimento e riduzione di costi e di spazi di stoccaggio nei magazzini.

 

Scrivi un Commento